2
3
1
5

 

Se non dovessi tornare, sappiate che non sono mai partito
(If I was not to come back, know that I never left)

(english version below)
2016 / 2017, serie di 9 fotografie 2016/2017, stampa fine art a getto d’inchiostro montata su alluminio, 19,5 x 29,5 cm
2017, series of 9 photographs, fine art inkjet print mounted on alluminium, 19,5 x 29,5 cm each 

 

I contrasti sono la chiave di volta con cui leggere l’intero lavoro. Ogni cosa è vista e considerata in relazione al suo opposto;
questo perché le immagini stesse sono nate da una tensione interiore, dell’amore per un luogo e la decisione di abbandonarlo.
Negli scatti si vuole cogliere un ultimo affettuoso sguardo indietro, prima di andare via. Affettuoso perché avvolge i luoghi
in una luce dorata e delicata, ma allo stesso tempo spietato, poiché si sofferma sulle crepe della strada, sui ruderi di una
masseria e sulle reti verdi dei cantieri, facendo emergere una realtà periferica crepuscolare. A fare da contraltare agli esterni ci
sono delle immagini di interni familiari, caldi e accoglienti, in cui l’unica luce visibile viene, però, da quell’esterno così aspro. Le
figure lo osservano ,protette all’interno del focolare domestico, ma ne sono sempre circondate. Con queste fotografie si vuole
rappresentare lo sguardo dolente di chi è stato plasmato da quella periferia e vi è indissolubilmente legato e, in qualche
modo, lo tradisce e vi si allontana. Il titolo fa riferimento a un verso di una poesia di Giorgio Caproni “Biglietto lasciato prima
di non andar via”, scelta perché rappresenta quella lacerazione che si è cercato di catturare attraverso questi scatti.

/

Contrast is the key element from which one should analyze the entire work: everything is seen and considered in relation to its opposite. The work itself was born from a conflict: the love for a place and the decision to abandon it. The images try to catch one last caring look behind, before leaving. A caring gaze because it encloses everything into a delicate and golden light, yet an harsh one because it dwells on the cracks of the streets, the ruins of a farm, the construction yards, revealing a crepuscular suburban reality. The warm and familiar interior images act as a counterpart to the outside. The figures face the outside world, protected inside their homes, still they are surrounded by the harsh reality that is beyond their windows. These pictures try to depict the aching gaze of someone who was shaped by these suburbs and is indissolubly bound to it, but, somehow, betrays it by walking away from it. The title, that can be translated as “If I was not to come back, know that I never left”, quotes a poem entitled “Note left before not leaving” by the Italian poet Giorgio Caproni. The poem expresses the same tension between leaving and staying that these images try to capture.

 

 

Allestimento Senondovessitornare
Allestimento Senondovessitornare2

© 2018 clelia rainone

Questo Sito utilizza cookie.
Se vuoi sapere di più o negare il consenso clicca su "Leggi la cookie policy".  Cliccando su "Chiudi", scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.